Danza Contemporanea (Tecnique From The Bones)

Danza Contemporanea

Tecnique From The Bones

★ Orari : lunedì 20:00 > 21:30, giovedì 21:00 > 22:30

★ Insegnante: Francesca Formisano (Compagnia SineSpaZio)

Partendo dalla conoscenza e visualizzazione dell’anatomia umana ad arrivare alla percezione della stessa. È un approccio più libero al movimento danzato e un metodo di allenamento e/o studio che mira a rieducare e migliorare la motricità e la stessa espressività. Il metodo mira a rilassare il corpo, ad assumere il controllo del proprio asse e del proprio centro per prepararlo ad essere disponibile a qualsiasi immagine o idea creativa.

Attraverso l’uso di immagini produciamo e risvegliamo nuove esperienze cinestetiche e consapevolezza corporea ponendo al centro l’idea dell’essere umano come un’unica unità in cui muovono flussi energetici. La Motion costante è lo studio e la relazione con le leggi fisiche.

Il punto di partenza di ogni sessione di lavoro verte sull’allineamento del corpo in modo tale che il peso sia sostenuto attraverso il centro delle ossa , ridisegnando il flusso di energia in modo che il movimento origini dai muscoli più vicini al centro del corpo. Sussegue poi una ricca fase di lavoro in contatto con le superfici, a partire dal pavimento. Importanti, ancora, la percezione e l’esperienza cinetica e creativa soggettiva, per cui dare ampio spazio al processo creativo attraverso l’uso dell’improvvisazione come mezzo per generare nuovi modi di muoversi, comporre e stimolare la creatività.

Il corso è rivolto a danzatori, attori, circensi, performer che vogliano esplorare e allenare il corpo quale mezzo di espressione.

Francesca Formisano

Danzatrice/performer, coreografa e insegnante di danza contemporanea, organizza la propria linea di movimento che poggia le sue radici su lo studio dei principi anatomici del corpo sottesi al movimento stesso: un corpo in relazione ad altri corpi, allo spazio e al tempo caricandosi di una forte espressione poetica e drammaturgica grazie all’ausilio di continui input teatrali.

Napoletana d’origine, consegue il Diploma di Laurea di I livello in Discipline Coreutiche indirizzo contemporaneo nel 2015 presso l’Accademia Nazionale di Danza di Roma e nel 2017 certificazione per Istruttore di Ginnastica Posturale riconosciuto da AICS (Ente di promozione sportiva riconosciuta dal CONI).

Approda per brevi periodi alla Dans och Cirkushögskolan – DOCH – University of Dance and Circus di Stoccolma.

Durante la sua prima formazione ha studiato con maestri internazionali successivamente ha danzato per A. Borriello, G. Velardi, R. Bonavita, P. Maffioletti, A. Cagnetti, Carol Magnini, Isabel Schad, Christine Gerard.

Più volte premiata come miglior interprete in Italia e in Cina. Nel 2016 dà vita al progetto FrameaSubstantia che dal 2018 viene accorpato nell’Associazione Arti Sinespazio3.0 diretta da Carmen De Sandi di cui Francesca Formisano è Vice Presidente e danzatrice dal settembre 2017 a tutt’oggi.

In scena per le cinque giornate del festival Con-divisione presso il Castello Angioino di Mola di Bari, dopo un periodo di residenza creativa, nel settembre 2018. L’ultimo lavoro della compagnia SineSpaZio diretta da Carmen De Sandi e Francesca Formisano è “Artemisia“ insignito del premio Teatro e Psicologia presso il Teatro Lo Spazio di Roma, dove riceve il premio come miglior interprete dal maestro Lindsay Kemp.

Vincitrice della borsa-lavoro presso Accademy of Dance di Pechino collabora con la Royal dance Association, Cina, come danzatrice coreografa e insegnante nei mesi di giugno e luglio 2017.

Partecipa alla V edizione dell’UniTanz a Lecce.

Prende parte ai progetti Conoscenza della non conoscenza di Adriana Borriello e Collective Jumps di Isabelle Schad e Laurent Goldring in occasione di “La Biennale Danza 2016”.

Danza per Incontempo di Rozenn Corbel e per la IvirDanza diretta da Irma Cardano e Virginia Vincenti.

Debutta in occasione della rassegna “CheDanzaVuoi” -Teatro Greco di Roma- in qualità di coreografa ed interprete con lo spettacolo INTRA.

Debutta col primo lavoro di video danza Una.2 in collaborazione con Mariasole Ingravallo, partecipante all’evento IDACO NYC Italian Dance Connection – Contemporary Dance and Art Event 2017. Danza e crea le coreografie dello spettacolo “Microcosmi”, in collaborazione con il collettivo StatoLiquido, che debutta nella primavera 2017 al teatro SalaUno di Roma finendo ad approdare al Baruch Performing Arts Center di New York nel maggio 2018.

Interprete nel progetto “Seenteracting” di Livia Massarelli in collaborazione con il violoncellista Maurizio Massarelli e l’ingegnere Marco Bertolo in occasione del Festival Internazionale della Creazione Coreografica di Terni.

Interprete nella coreografia “Fra(M)menti” di Luca Braccia in diverse occasioni: Premio Roma 2015, “Giovani Talenti, futuro della danza” (all’interno del Festival Danza in Vetrina nella città di Treviso), Festival ContaminAzioni (Festival autogestito di liberi esperimenti teatrali degli allievi dell’Accademia Nazionale d’Arte Drammatica “Silvio d’Amico” in collaborazione con il Conservatorio Santa Cecilia e l’Accademia Nazionale di Danza di Roma e dell’ EUTSA).

Danza per il progetto DannataMente di Rossana Abritta, produzione ViRO performer(s), vincitore del Mò Festival 2016.

Come ideatrice, oltre che interprete, crea Waiting progetto coreografico semifinalista al Concorso Internazionale Premio Roma presso l’Accademia Nazionale di Danza di Roma e vincitrice del concorso per coreografia “Premio Claudio Abbado 2015”.

Altri lavori quali Incontriamoci in tre e White Rainbows, con regia di Nicholas Gallo. Coreografa per la realizzazione teatrale di “La bottega dell’orefice”, regia Antonio Tarallo.

Insegna danza contemporanea presso la Scuola del Teatro Greco di Roma, Notedanzanti Dance&Music School di Roma e E Uno Movimento Danza di Terni.

Ha ad oggi all’attivo laboratori di danza contemporanea per la creazione e realizzazione di performance in site specific con la collaboratrice Carmen De Sandi.

In qualità di performer per il gruppo GOGEN e per GERRY SANTORO GROUP per l’evento Alternative Hair Show presso il Royal Albert Hall di Londra e altri eventi internazionali.