Training break dance

SPAZI DI ALLENAMENTO CONDIVISI DI BREAK DANCE @SCUP

 

LE WILDUP

Le Wild Up sono un gruppo di ballerine di break dance e urbandances che dopo oltre dieci anni di danza individuali, hanno accumulato collettivamente numerosissime esperienze internazionali fra show e contest.
Il gruppo ha deciso di unirsi con l’obbiettivo di fornire uno spaccato al femminile della scena urban romana con l’intenzione di ibridare le discipline street da cui provengono con le influenze assorbite negli anni.

Tra le molte performance teatrali, show e progetti di mobilità internazionale,una delle attività principali dei membri del gruppo sono progetti di mediazione sociale ed arteeducazione attraverso la break dance e la cultura hip hop, servendosidella danza come strumento di educazione non formale che permette di superare pregiudizi ed instaurare dinamiche di gruppo.

LA BREAK DANCE

L’hip hop è una cultura sovranazionale che trova le sue radici negli Stati Uniti alla fine degli anni ‘70. Composta da quattro discipline: Writing (graffiti ad oggi evolutasi nei vari generi di street art), MCing (Master of Cerimony e con tutto lo storico del rap che ben conosciamo),DJing e Break Dance.

Tutte le discipline della cultura hip hop si sono evolute nel corso degli ultimi decenni prendendo incredibili sfaccettature grazie anche all’enorme diffusione globale di questa cultura. Ogni paese ha portato degli apporti originali al grande calderone della community internazionale.

Dall’originaria break dance si sono sviluppati molti stili in piedi e a terra creando nel corso degli anni sempre più categorie: standup dance, popping, locking, house etc.

I bboys e le bgirls (ballerini di breakdance) hanno uno stile caratterizzato da routine che comprendono dei movimenti in piedi altri a terra ed altri ancora aerei, rispettivamente top rock, footwork e moves.

 

IL PROGETTO

SCUP

All’interno della comunità hip hop le dinamiche aggregative sono molto importanti, da oltre dieci anni alcuni membri del gruppo hanno promosso il concetto di spazio di allenamento condiviso appoggiandosi a diverse strutture ed associazioni, per poter migliorare la qualità della propria arte grazie a degli spazi di allenamento più confortevoli rispetto alla strada che permettono una maggiore possibilità performativa grazie a facilitazioni come pavimentazione, specchi e temperatura.

La visione del progetto di sport popolare di Scupsi sposa perfettamente conil concetto di spazio autogestito di allenamento di cui sopra, che si basa sull’autotassazione e il coinvolgimento attivo di coloro che usufruiscono dello spazio. Lo spazio di allenamento condiviso a differenza di una comune lezione è un momento di condivisione artistica del proprio sapere e spazio di aggregazione per i ballerini di break dance di tutta la città , con la speranza che nel tempo possa diventare uno spot di riferimento anche per i ballerini internazionali che transiteranno dalla capitale.

Infine il voler essere un punto di riferimento sul fronte degli allenamenti liberi e l’attivismo in questo progetto della crew femminile WildUp, unica nel suo genere a roma, èparticolarmente rilevante all’interno di una comunità principalmente maschile.

 

I MEMBRI DELLA CREW
Il gruppo è composto da:
-ROIKA (Valentina Di Cesare) che ha gareggiato in numerosi eventi fondamentali per la scena hip hop mondiale come il “Freestyle Session” di Los Angeles e il “Got ownflavor “di Taipei.
-CHIMP (Giulia Giorgi) molto attiva nella comunità hip hop per la diffusione di questa cultura, ha lavorato in show in diversi paesi fra cui Francia, Polonia e Palestina, inoltre ha fatto parte del corpo di ballo nel dance movie americano “Five Hours South”.


-SAIKO ( Elisa Ciprianetti), ballerina in parecchi videoclip vincitrice della sessione video dancers e ospite agli Africa Hip Hop awards in Togo nonchè coreografa per numerosi progetti di urban dance.
-NEIYTIRI (Maristella Viti) ballerina proveniente da esperienze multidisciplinari nell’ambito della danza ha portato il proprio stile in show in tutto il paese ad evolversi verso fusioni incredibilmente innovative all’interno del suo stile da bgirl.