Assemblea cittadina per l’uso dei Beni Confiscati alle Mafie

Sabato 2 marzo a partire dalle 14:30 si terrà presso i locali di Scup – sport e cultura popolare l’assemblea pubblica sul riutilizzo sociale dei beni confiscati di Roma. Un pomeriggio promosso dalla Rete dei Numeri Pari a ormai 8 mesi dall’approvazione del Regolamento del Comune di Roma sui beni confiscati alle mafie.

Quali e quanti sono i beni confiscati di Roma? Come può un’associazione accedere a questi beni? Come funziona il nuovo regolamento del Comune di Roma? Sono solo alcune delle domande al quale risponderemo insieme ad associazioni, cooperative, movimenti, cittadini e cittadine che si troveranno insieme per un pomeriggio di formazione e dibattito su un tema cruciale per il futuro della città.

Al potere e alla violenza delle mafie, sempre più drammaticamente forti nel contesto di Roma e del Lazio, è necessario infatti rispondere con nuovi percorsi di riscatto collettivo a partire dai beni confiscati alle mafie che, grazie alla legge 109/96 promossa da Libera, dal 1996 consente di utilizzare questi beni per fini sociali. Sono infatti centinaia i beni confiscati presenti sul Comune di Roma e molti saranno a breve disponibili per realizzarvi progetti e servizi a finalità sociale. Una grande opportunità che la città di Roma deve saper cogliere trasformando questi luoghi in socialità, welfare, servizi, per fronteggiare le emergenze sociali che oggi affliggono drammaticamente la Capitale. Un’opportunità per scegliere insieme il futuro di terreni, ville, appartamenti, locali che da simboli degli affari delle mafie possono diventare davvero beni di tutti e tutte, simbolo di riscatto di una società civile che non si arrende al potere mafioso.

Anche per questo chiediamo che sia attivato al più presto il Forum sui beni confiscati previsto dal Regolamento del Comune, uno strumento di partecipazione che consenta un vero confronto tra amministrazione capitolina e mondo del sociale.

L’appuntamento è quindi per Sabato 2 marzo in Via della Stazione Tuscolana 82/84B presso Scup: un pomeriggio che inizierà alle 14:30 con l’introduzione a cura della Rete Numeri Pari, Libera e SCuP, per proseguire con 3 tavoli di lavoro per consentire alle realtà presenti di conoscere, confrontarsi e lavorare insieme sui seguenti temi:
• Finanziamenti e co-progettazione: nuovi strumenti di partecipazione
• Beni confiscati: dal bando alla gestione
• Regolamento e Forum beni confiscati: approfondimento e proposte

La conclusione dei lavori è prevista per le ore 17.30.

L’iniziativa è aperta a tutti e tutte, associazioni, movimenti, cooperative e realtà sociali e chiediamo di partecipare portando con sé un’idea: quale attività o progetto sociale realizzeresti se avessi a disposizione un bene confiscato? Raccoglieremo le idee e le proposte nel corso della giornata.

Per informazioni è possibile scrivere a:
retenumeripari@gmail.com
roma@libera.it

Rete dei numeri Pari
A buon diritto – Action – Andrea Tudisco ONLUS – Arci Roma – Ass. Che Guevara Onlus – Ass. Cult. “Laura Lombardo Radice” – Be Free – Bin Italia – Camera del lavoro – Casa Internazionale delle Donne – Casal Boccone – CDQ Romanina – CGIL – Cinecittà Benecomune – Circolo Arci Sparwasser – Cittadinanza e minoranze – Colibrì – Coop. Soc. Eureka I – Coop. Soc. Il Pungiglione – Coop. Soc. ISKRA – Coop. Soc. La Caciarella – Coop. Soc. Prassi e Ricerca – Coop. Sociale Il Cigno a.r.l. – Coop. SS Pietro e Paolo – Coord. Democrazia Costituzionale – Coord. docenti contro mafie e disuguaglianze – Da Sud – Emmaus Roma – Europe Consulting Onlus – Ex Lavanderia – Fare rete ONLUS – FIO.P.S.D – FIOM – Fondazione Falcone – Forum Naz. Agricoltura Soc. – I.C. Via dei Sesami – Il Salto – ISICULT – Keccevò – La Frangia – Legacoopsociali – Libera “Francesco Borrelli” IV Mun – Libera “Francesco Vecchio” III Mun – Libera “Rita Atria” VII Mun – Libera “Roberto Antiochia” II Mun – Libera IX Mun – Link – Lunga marcia delle terre mutate – Made in Jail – Movimenti per il diritto all’abitare – Nonna Roma – Parrocchia San Giustino – Part civile – Rete della conoscenza – Rete NoBavaglio – Romaccoglie – SCuP Sport e Cultura Popolare – Slotmob – SocialPride – Spintime Lab – UIL – Unione Inquilini