Fish & Beats ft. La Reina Del Fomento – Ogni venerdì cena di pesce e note musicali di gusto


Questa settimana torna a trovarci La Reina Del Fomento [MESTIZO – CUMBIA-LATIN-BALKANBEATZ-ELECTROTROPICAL- WORLD/FIESTA ]
Voce e chitarra dei Los3Saltos, la missione del suo dj set è nel nome.
Con la djette più fomentosa della capitale è impossibile star fermi sul posto.
La sua è una ricerca musicale accuratamente selezionata che spazia veloce da un punto cardinale del globo all’altro, sorvolando tutto ciò che è commerciale e offrendo una silecta completamente nuova e geneticamente fresca che ammicca alla voglia che le vostre gambe hanno di muoversi e ballare!

Il Fish&Beat è: una buona cena di pesce, un bicchiere di vino attorno a un tavolo e della buona musica non sono un lusso.
Un’appuntamento settimanale per alimentare l’autofinanziamento per la (interminabile 🙂 ) opera di ristrutturazione degli spazi, ma senza entrare in logiche commerciali, un poco alla volta ogni settimana.
L’accesso è gratuito anche nel post cena (a meno che non ci siano concerti o ospiti), in cui si alternano alla consolle ospiti Masterchef, per dj set in cui ascoltare, ballare, e conoscere buona musica, e stimolare curiosità verso nuove sonorità.
La nostra ambizione è nei prossimi mesi, completare la ristrutturazione degli spazi, e dotarli di una sala adeguata per ospitare prove, spettacoli e concerti.

Ogni venerdì dalle h 19 le note musicali per palati eclettici, a cura di Mondo Groove Barricade, la nostra non-crew di non-dj, accompagneranno i piatti a base di pesce a cura dell’ Hostaria Agli Scuppiatti.

Afro Carnival Edition – Fish & Beat ft. The Busy Twist [uk]

Speciale edizione di Carnevale per il consueto appuntamento del venerdì con il Fish & Beat.

Per la prima volta a Roma, The Busy Twist, della scuderia della Soundway Records, powered by Tips – Radio, Events & Management.

In occasione del Carnevale, la serata Fish & Beats di venerdì 9 febbraio, promossa da Scup Sportculturapopolare diventa una festa dedicata all’Africa e alle contaminazioni musicali.

Ospiti in consolle il duo The Busy Twist, prodotti dall’attivissima etichetta inglese Soundway Records, con il suo entusiasmante carico di ritmi africani conditi con l’elettronica made in uk.

LINE UP
From 19:00 till’ late

THE BUSY TWIST dj set

Opening/Closing Act: JUNGLA EST Ant aka A-Tweed & MONDO CANE – World Wild Beatz] live/dj set – electro afro tropical psychedelia from Pigneto

 

The Busy Twist è un duo di DJ/Producer originari di Londra, il cui sound è incentrato sul ricongiungimento dei punti in comune fra musica Afro, Latin e UK Bass, sviluppando un concetto musicale che va ben oltre la fusione dei tre generi citati ma presenta una straordinaria e genuina capacità di “crossover”.


Il loro EP di debutto “Friday Night” è uscito per l’etichetta di culto Soundway Records e pone infatti in evidenza la forte riduzione del gap fra la scena musicale londinese e quella ghanese, attraverso lo sforzo di catturare la vivacità e il calore di entrambe le culture.
Oltre le rive dell’Africa occidentale, nella loro musica è sempre più presente la risonanza delle radici colombiane, in un legame sviluppato dopo una serie di viaggi nel paese negli ultimi anni e promosso con delle eccellenti produzioni insieme alla gente del posto e dall’incontro con artisti come Nidia Gongora e Chongo de Colombia.
Il progetto The Busy Twist nel frattempo continua ad inanellare una serie di remix per Palenque Records, Systema Solar e Ghetto Kumbé, e nel 2018 è previsto un gran numero di uscite originali.
Non vi è alcun dubbio che in un futuro non troppo distante troverete i Busy Twist che scaldano le temperature delle piste da ballo di tutto il mondo oltre la soglia consentita!
LINK:
https://www.facebook.com/TheBusyTwist/
soundcloud.com/thebusytwist
https://www.youtube.com/watch?v=j-OPl2CpD-I
https://www.youtube.com/watch?v=nKzLFBi5emo

Ogni venerdì a Scup – Sport e Cultura Popolare, lo spazio polifunzionale nato nel maggio del 2015 con l’occupazione degli stabili abbandonati di via della Stazione Tuscolana 84, trovate un menu di pesce a prezzi popolari e note musicali di gusto a cura dei dj che si alternano alla consolle. L’iniziativa, nata in collaborazione e sostegno all’Osteria del csoa Corto Circuito, è ora diventata un appuntamento settimanale, occasione per chi frequenta i corsi di sport durante la settimana o per chi non lo conosce ancora, per iniziare il w.e. all’insegna della convivialità, del buon cibo e del buon vino, e della buona musica, in una formula accessibile a tutti.

Dear Max: Jazz 4tet Conti Figliola Florio Sciommeri

DEAR MAX – Caro Massimo Urbani

Nuovo appuntamento con le sessions jazz a Scup.
Si tratta di una dedica, più che un tributo, alla genialità di Massimo Urbani, sassofonista e indimenticabile interprete del jazz in Italia.
Scomparso il 24 giugno del 1993, Massimo Urbani ha lasciato in eredità la sua passione per la musica, ed è rimasto fonte di ispirazione per tanti colleghi e musicisti per la sua sensibilità e capacità interpretativa al sax.
In questo ciclo di appuntamenti che si avvalgono della collaborazione conGianluca Figliola, abbiamo pensato avesse senso, per l’approccio che seguiamo, riferirsi a Massimo e dedicargli questa session.

h 22 – Jazz 4tet

Carlo Conti – sax
Gianluca Figliola – chitarra
Vincenzo Florio – contrabbasso
Armando Sciommeri – batteria

Special guest: Tony Formichella (sax tenore)

Dalle h 20 si può cenare all’ Hostaria Agli Scuppiatti.
Per il concerto, indichiamo un contributo all’ingresso di 5 euro, ma non saranno limite per nessuno per entrare.

Qua trovate una playlist con alcuni brani dei musicisti di questa session:

Fish & Beats ft. Tommy The Rebel – ogni venerdì cena di pesce e note musicali di gusto

Per questo appuntamento, ospite in consolle Tommy The Rebel aka Dj Choice

https://soundcloud.com/djrebel-1
Il Fish&Beat è: una buona cena di pesce, un bicchiere di vino attorno a un tavolo e della buona musica non sono un lusso.
Un’appuntamento settimanale per alimentare l’autofinanziamento per la (interminabile 🙂 ) opera di ristrutturazione degli spazi, ma senza entrare in logiche commerciali, un poco alla volta ogni settimana.
L’accesso è gratuito anche nel post cena (a meno che non ci siano concerti o ospiti), in cui si alternano alla consolle ospiti Masterchef, per dj set in cui ascoltare, ballare, e conoscere buona musica, e stimolare curiosità verso nuove sonorità.
La nostra ambizione è nei prossimi mesi, completare la ristrutturazione degli spazi, e dotarli di una sala adeguata per ospitare prove, spettacoli e concerti.

Ogni venerdì dalle h 19 le note musicali per palati eclettici, a cura di Mondo Groove Barricade, la nostra non-crew di non-dj, accompagneranno i piatti a base di pesce a cura dell’ Hostaria Agli Scuppiatti.

 

Melting Pop // Domenica meticcia

Melting Pop: la domenica meticcia che riparte dal cibo e dai territori.
Una domenica aperta a tutte e tutti, un mercato solidale e conviviale, per scambiare abitudini e tradizioni, scoprire e riscoprire sapori e culture popolari.
Una domenica per dare spazio a percorsi di auto-determinazione di migranti che hanno messo in campo progetti partecipativi ed inclusivi, per raccontarne i percorsi ed avviarne di nuovi, condividere metodi e mettere in condivisione pratiche e competenze.
A Scup cerchiamo di declinare il cibo come fattore sociale – ne abbiamo parlato nell’ultimo numero di ALT giornale partecipato – che abbia come esito la diffusione di una cultura solidale, rispettosa dei lavoratori e attenta alla filiera produttiva, all’ambiente e alla qualità dei prodotti.
Domenica 28 gennaio il mercato apre alle 10: tra i banchi gli ortaggi e lo yogurt di Barikamà; la sartoria Karalo’ e la serigrafia migrante Jà. Alle 12 corso di cucina senegalese e pranzo a cura del Baobab Street Food. Si prosegue la giornata con un’assemblea aperta di Scup.
Vi aspettiamo!

Ore 10:00 Apertura del mercato
Ore 11:00 Presentazione del progetto Barikamà e della mappa “Per una nuova filiera alimentare nel VII municipio” realizzata da ReTer
Ore 12:00 Corso di cucina senegalese
Ore 13:00 Pranzo senegalese a cura di Baobab Street Food / Catering(pranzo: 5€, corso + pranzo: 8€)
Ore 14:30 Assemblea aperta di SCUP // A che punto siamo?

Barikamà
L’Associazione di Promozione Sociale e la Cooperativa Sociale Barikamà (che in lingua Bambara’ significa Resistente) portano avanti un progetto di micro-reddito nato nel Marzo 2011 che consiste nell’inserimento sociale attraverso la produzione e vendita di yogurt ed ortaggi biologici. Il progetto è attualmente gestito da Suleman, Aboubakar, Cheikh, Sidiki, Modibo, Seydou e Ismael, ragazzi Africani che vivono a Roma, quattro dei quali dopo aver partecipato alle rivolte di Rosarno del Gennaio 2010 contro il razzismo e lo sfruttamento dei braccianti agricoli. Dalla fine del 2014, con il crescere della nostra cooperativa, abbiamo deciso di inserire nel progetto anche ragazzi italiani con la sindrome di Asperger, che è una lieve forma di autismo che non presenta ritardo cognitivo e del linguaggio e Mauro è un nostro socio. Riteniamo che l’integrazione tra questi due mondi diversi possa essere molto importante per entrambi; da un lato abbiamo un supporto informatico e grafico che è ormai diventato fondamentale per noi, e dall’altro offriamo possibilità lavorative ad un mondo che trova le sue difficoltà (tra il 76% e il 90% dei ragazzi con disturbo dello spettro autistico in Europa è disoccupato), e inoltre, alcune mansioni di Barikamà possono essere molto utili a migliorare alcune difficoltà tipiche delle persone Asperger.

Karalo’ Roma
Il progetto della sartoria Karalò, che significa “sarto” in lingua mandinga, nasce a Roma dall’incontro tra richiedenti asilo di diversa nazionalità, alcuni operatori dell’accoglienza e lo spazio sociale di mutuo soccorso Communia Roma costituito da precari\e e studenti\esse. In questo spazio i ragazzi e il collettivo di Communia hanno messo in piedi un vero e proprio laboratorio di sartoria autogestito. Partendo da parole come antirazzismo, uguaglianza, autorganizzazione e mutualismo, in cui tutti sono soggetti attivi, si sviluppa naturalmente il percorso di Karalò.
Recuperare la dignità e la dimensione di esseri umani, annichilita dall’esperienza del viaggio e la lunga permanenza nei centri, sono aspetti centrali del progetto basato su un processo di inclusione sociale orizzontale intenso come scambio di storie, competenze, energie e desideri lontano dall’assistenzialismo e dal business dell’accoglienza. Sostenere queste esperienze vuol dire lottare insieme contro lo sfruttamento, il razzismo e l’esclusione sociale ed economica di chi sta cercando di riprendere in mano i fili del proprio destino.

Jà – Serigrafia Migrante
JÀ in maliano significa “colore”. Siamo un gruppo di ragazzi richiedenti asilo politico che vivono ad Ariccia e che hanno deciso di uscire dal limbo rappresentato dalla vita estraniante nel centro di accoglienza e dalla lunga attesa imposta dalla legislazione italiana ed europea per ottenere i documenti.
Grazie all’incontro con gli attivisti di Occupazioni Precari Studenti e con i ragazzi della camera oscura FZero abbiamo appena iniziato un progetto di stampa serigrafica che attraverso l’arte e l’artigianato ci consentirà di costruirci una professionalità ed un futuro lavorativo in questo paese, oltre a rompere quel velo di invisibilità posto su di noi dal sistema di accoglienza che ci isola dal resto della cittadinanza.

Baobab Street Food / Catering
La cooperativa baobab Street Food è una società d’imprenditorialità giovanile, composta da giovani di diverse nazionalità, che presenta un team di cuochi appassionati dalla loro cucina di provenienza con la razionalità (l’integrazione cominci proprio con il gusto) nell’approccio di diffusione del concetto di integrazione e di accoglienza. Insomma, un opportunità concreta per valorizzare il talento e le capacità imprenditoriali e cooperative, in special modo di migranti, evidenziando l’importanza del ruolo del cibo come animo nutrice del pianeta. Infatti, si ricercano e rielaborano piatti tradizionali di ciascuno cultura per creare proposte culinarie dal sapore diverso e integrare nuovi rete e organizzazione nazionale e internazionale. La nostro MISSION è di diffondere il gusto sano e raffinato dei prodotti tipici delle nostre territori, offrendo alcune specialità di alta qualità ad un prezzo modico, utilizzando anche ingredienti locali e naturali e biologici
con cordialità e ospitalità come da noi.

Giornata della memoria del futuro

27 Gennaio – Giornata della memoria

… ma perché “del futuro”?
Perché quando tra cento anni si rifletterà sull’olocausto dei migranti, sui lager in Libia, e sulle varie forme di segregazione e discriminazione attualmente in corso in Europa, cosa ci immaginiamo che si dirà di noi, europei di oggi? Si dirà che siamo stati ignari del massacro che si andava consumando? Che eravamo tacitamente d’accordo? O ancora che eravamo in disaccordo ma i pericoli in caso di esposizione pubblica erano troppo grandi?

Proprio per porci queste (e altre) domande, vogliamo cogliere l’occasione della giornata della memoria per riflettere non solo sul passato, ma anche e soprattutto sul futuro, su quali nuovi e terribili olocausti si stanno consumando oggi…

Ne parliamo con:

Marco Petruccioli, docente di Storia e Filosofia
Adelaide Massimi, attivista di MEDU (Medici per i diritti umani)

Nell’occasione MEDU – Medici per i Diritti Umani presenterà il progetto “Esodi”, una mappa interattiva sulle rotte migratorie dai paesi sub-sahariani verso l’Europa, costruita sulla base delle testimonianze raccolte dagli stessi protagonisti – http://esodi.mediciperidirittiumani.org/

E se non ci fosse più il mare? – presentazione del libro

Presentazione del libro
“E se non ci fosse più il mare?”
di Marco Bucci

Opera prima del giovane scrittore Marco Bucci, nonché esordio della casa editrice “L’Incisiva”, “E se non ci fosse più il mare?” è un libro bello, visionario e poetico, che racconta la storia di un piccolo paese alle prese con l’indicibile. Un po’ fantascienza, un po’ analisi simbolica della contemporaneità, “E se non ci fosse più il mare?” ci costringe al confronto con le piccole miserie della nostra vita quotidiana e con le grandi paure del nostro tempo, indicandoci però una via di fuga, gli strumenti del riscatto possibile.

h. 18,30
presentazione del libro con l’autore

h. 20,30
cena a cura di Cucinare con lentezza

Fish & Beats – cena di pesce e note musicali di gusto

Il Fish&Beat è: una buona cena di pesce, un bicchiere di vino attorno a un tavolo e della buona musica non sono un lusso.
Un’appuntamento settimanale per alimentare l’autofinanziamento per la (interminabile 🙂 ) opera di ristrutturazione degli spazi, ma senza entrare in logiche commerciali, un poco alla volta ogni settimana.
L’accesso è gratuito anche nel post cena (a meno che non ci siano concerti o ospiti), in cui si alternano alla consolle ospiti Masterchef, per dj set in cui ascoltare, ballare, e conoscere buona musica, e stimolare curiosità verso nuove sonorità.
La nostra ambizione è nei prossimi mesi, completare la ristrutturazione degli spazi, e dotarli di una sala adeguata per ospitare prove, spettacoli e concerti.

Ogni venerdì dalle h 19 le note musicali per palati eclettici, a cura di Mondo Groove Barricade, la nostra non-crew di non-dj, accompagneranno i piatti a base di pesce a cura dell’ Hostaria Agli Scuppiatti.