EcoSolPop // Festa dell’olio e delle olive solidali

EcoSolPop // Festa dell’olio e delle olive solidali

Tra i banchi di questa edizione del mercato-non-mercato troverete produttori e produttrici di olio, olive, pane, bruschette: dall’olio di #Riace per continuare a sostenere i produttori della cooperativa Nelson Mandela, alle olive Nocellara del Belice di Contadinazioni (PA) passando per Civitella d’Agliano ed il Bio-distretto Olio Sabino (VT).
Una giornata all’insegna della convivialità e del mangiar bene, per continuare a riflettere sui nostri consumi. EcoSolPop è la domenica ecologica, solidale e popolare: una domenica al mese per mettere in pratica e sperimentare economie fondate sulla solidarietà e sulle relazioni, per avvicinare produttori, artigiani e consumatori, per ridurre la filiera agroalimentare nel rispetto del lavoro e dell’ambiente.

Programma (in aggiornamento):
Ore 10:00 Apertura del mercato-non-mercato con banchi di produttori a filiera corta ed artigiani del riuso e del riciclo

Ore 10:30 – 13:00 “Piccola distribuzione solidale a Roma”. Incontro aperto della Rete Economia Sociale e Solidale Roma -Ress sulla costruzione della piattaforma distributiva solidale romana

Ore 10:30-16:30 Assemblea nazionale campagna Stop TTIP – Italia / Stop CETA

Ore 13:00 Pranzo conviviale a cura dell’ Hostaria Agli Scuppiatti

Ore 14.30 Laboratorio per i più piccoli

***

PICCOLA DISTRIBUZIONE SOLIDALE A ROMA 

Il gruppo di lavoro sulla piattaforma distributiva solidale della Rete Economia Sociale e Solidale Roma -Ress (Er decentro/Punto in comune ) vi invita il prossimo 3 febbraio dalle ore 10.30 alle 13.00 (durante Ecosolpop a Scup), ad un incontro aperto a tutte le realtà della rete ress ed ad altri sogetti collettivi interessati ( produttori, altri gas ristorazione alternativa osterie popolari e quant’altro si occupi della filiera del cibo ed affini) . L’obiettivo di questo incontro sarà quello di confrontarsi e discutere sulla sperimentazione avviata relativa al modello di piccola distribuzione organizzata solidale che si sta sperimentando a Scup da circa un anno, sostenendo attraverso una serie di ordini collettivi alcune realtà produttive che stanno praticando un altro modo di fare agricoltura.
L’ incontro è stato pensato anche per raccogliere indicazioni e adesioni su questa progettualità e stabilire una serie di criteri per rendere questa sperimentazione più stabile e partecipata. A tal fine invitiamo tutte le realtà a far circolare questo appuntamento ovunque si ritenga utile
Ordine del giorno:
• Definizione dei soggetti collettivi disponibili a partecipare al patto di lavoro per la piattaforma .
• Presentazione dei produttori ad oggi individuati e ricerca di altri possibili produttori e servizi da coinvolgere nella piattaforma .
Inoltre vi ricordiamo che si sta preparando anche il prossimo ordine collettivo che sarà attivato tra qualche giorno e che prevederà la distribuzione nella prima o seconda settimana di marzo ( presto daremo riscontro esatto della data)

Per info scrivere a ressroma@gmail.com

EcoSolPop // Festa dell’olio e delle olive solidali

EcoSolPop // Festa dell’olio e delle olive solidali

Tra i banchi di questa edizione del mercato-non-mercato troverete produttori e produttrici di olio, olive, pane, bruschette: dall’olio di #Riace per continuare a sostenere i produttori della cooperativa Nelson Mandela, alle olive Nocellara del Belice di Contadinazioni (PA) passando per Civitella d’Agliano ed il Bio-distretto Olio Sabino (VT).
Una giornata all’insegna della convivialità e del mangiar bene, per continuare a riflettere sui nostri consumi. EcoSolPop è la domenica ecologica, solidale e popolare: una domenica al mese per mettere in pratica e sperimentare economie fondate sulla solidarietà e sulle relazioni, per avvicinare produttori, artigiani e consumatori, per ridurre la filiera agroalimentare nel rispetto del lavoro e dell’ambiente.

Programma (in aggiornamento):
Ore 10:00 Apertura del mercato-non-mercato con banchi di produttori a filiera corta ed artigiani del riuso e del riciclo

Ore 10:30 – 13:00 “Piccola distribuzione solidale a Roma”. Incontro aperto della Rete Economia Sociale e Solidale Roma -Ress sulla costruzione della piattaforma distributiva solidale romana

Ore 10:30-16:30 Assemblea nazionale campagna Stop TTIP – Italia / Stop CETA

Ore 13:00 Pranzo conviviale a cura dell’ Hostaria Agli Scuppiatti

Ore 14.30 Laboratorio per i più piccoli

***

PICCOLA DISTRIBUZIONE SOLIDALE A ROMA 

Il gruppo di lavoro sulla piattaforma distributiva solidale della Rete Economia Sociale e Solidale Roma -Ress (Er decentro/Punto in comune ) vi invita il prossimo 3 febbraio dalle ore 10.30 alle 13.00 (durante Ecosolpop a Scup), ad un incontro aperto a tutte le realtà della rete ress ed ad altri sogetti collettivi interessati ( produttori, altri gas ristorazione alternativa osterie popolari e quant’altro si occupi della filiera del cibo ed affini) . L’obiettivo di questo incontro sarà quello di confrontarsi e discutere sulla sperimentazione avviata relativa al modello di piccola distribuzione organizzata solidale che si sta sperimentando a Scup da circa un anno, sostenendo attraverso una serie di ordini collettivi alcune realtà produttive che stanno praticando un altro modo di fare agricoltura.
L’ incontro è stato pensato anche per raccogliere indicazioni e adesioni su questa progettualità e stabilire una serie di criteri per rendere questa sperimentazione più stabile e partecipata. A tal fine invitiamo tutte le realtà a far circolare questo appuntamento ovunque si ritenga utile
Ordine del giorno:
• Definizione dei soggetti collettivi disponibili a partecipare al patto di lavoro per la piattaforma .
• Presentazione dei produttori ad oggi individuati e ricerca di altri possibili produttori e servizi da coinvolgere nella piattaforma .
Inoltre vi ricordiamo che si sta preparando anche il prossimo ordine collettivo che sarà attivato tra qualche giorno e che prevederà la distribuzione nella prima o seconda settimana di marzo ( presto daremo riscontro esatto della data)

Per info scrivere a ressroma@gmail.com

EcoSolPop // Vitamine da Riace

EcoSolPop // Vitamine da Riace

Sosteniamo i produttori di #Riace ! Domenica 6 gennaio durante il mercato-non-mercato EcoSolPop, ecologico, solidale e popolare, tra i banchi di produttori a filiera corta ed artigiani avremo il piacere di ospitare la Cooperativa Nelson Mandela, di Gioiosa Ionica (un paese a pochi chilometri da #Riace) che coinvolge migranti e giovani disoccupati in un progetto di grande valore in termini di mutuo aiuto, economie solidali e qualità dei prodotti. 
#Riace è il paese calabrese che ha deciso di accogliere i migranti che sbarcano sulle coste italiane, ridando vita ad un paese che si stava spopolando. In tante e tanti ci siamo schierati a fianco di #MimmoLucano a seguito del pesante ed indegno attacco politico che ha subito la scorsa estate, tutt’altro che concluso. Oggi Riace è un borgo che si sta svuotando: il sindaco è in esilio, ha chiuso il progetto Sprar che ospitava i migranti, che sono stati ricollocati altrove, chiudono le botteghe e le esperienze di economia solidale, con ripercussioni pesanti sulle economie locali del paesino. In questo momento difficile vorremmo mostrare la nostra solidarietà: per questo abbiamo aderito alla campagna Riace premio Nobel per la pace 2019 ed iniziamo ad ospitare i produttori e gli artigiani nel nostro mercato mensile. In questa prima tappa tra i prodotti vi saranno le cassette di arance e di limoni e l’olio.

Prodotti della coop. Nelson Mandela
Arance tarocco: cassette da 10 kg
Limoni: in retine da 2 kg
Olio: in latte da 3 litri
Per info e prenotazioni: ecosolpop@yahoo.it

La Coop. sociale Nelson Mandela nasce a Gioiosa Ionica (paese a pochi chilometri da Riace) a marzo del 2017, su iniziativa di un gruppo di giovani disoccupati, di esperti di sviluppo locale e di operatori del sociale, con il fine di contribuire al riscatto della Locride e della Calabria, favorendo l’occupazione etica di giovani, soggetti svantaggiati, ed includendo famiglie scappate dagli orrori della guerra in Siria ed in Africa.

La Locride, in Provincia di Reggio Calabria, è un territorio con una marcata presenza di ‘ndrangheta, massoneria deviata e colletti bianchi corrotti, che determina una pervasiva azione di oppressione, di limitazione dei diritti e della libertà.

A ciò si contrappone la società civile, la Calabria migliore, chi opera per il cambiamento con tenacia e determinazione. La Nelson Mandela è ispirata da questi intendimenti. Solidarietà, legalità, giustizia sociale, accoglienza ed inclusione, sviluppo locale ed occupazione sono i nostri punti di riferimento. Crediamo nel paradigma dell’economia etica, sociale e circolare, crediamo che si possa e si debba coniugare i temi della solidarietà e della creazione di nuovi posti di lavoro.

*a breve il programma della giornata*

Caporalato e agromafie: cosa abbiamo nel piatto?

Caporalato e agromafie: cosa abbiamo nel piatto?

Dalla filiera sporca alla filiera corta

Programma:

Ore 18:00 Il Gruppo D’acquisto Solidale (GAS) di Scup: come funziona, come aderire, come migliorarlo.

Ore 19:00 “Caporalato e agromafie: cosa abbiamo nel piatto?” Dibattito con Antonello Mangano (terrelibere.org), Marco Omizzolo (In Migrazione) e la cooperativa sociale Barikamà

Cosa c’entra quello che mangiamo ogni giorno con alcune gravi forme di sfruttamento, lavorativo e non solo, presenti sul nostro territorio?

Cosa lega la spesa che facciamo ogni settimana ai sistemi di produzione alimentare, e al sistema dell’accoglienza dei migranti?

Da Vittoria in Sicilia ad Asti in Piemonte, l’Italia è costellata di zone agricole dove vigono condizioni di lavoro disumane e caratterizzate dalla presenza di forme di violenza che fanno capo a una gestione criminale delle aziende agricole. A distanza di un anno e mezzo dall’introduzione della legge sul caporalato non è cambiato quasi nulla, e anzi nuove inchieste stanno facendo emergere il quadro di un fenomeno assai diffuso e talvolta ignorato. E non c’è bisogno di andare lontano dalla Capitale per riscontrare tutto questo: è il caso, ad esempio, delle campagne vicino Roma, nella zona di Sabaudia, ridente località di mare dove le condizioni di lavoro dei braccianti agricoli (provenienti dal Punjab) sono prossime alla schiavitù. Ne parleremo con Antonello Mangano, Marco Omizzolo e i ragazzi di Barikamà.

Antonello Mangano, giornalista, si occupa di ricerche e inchieste su migrazioni e antimafia. Ha fondato “terrelibere.org” ed è autore del libro “Ghetto economy“.

Marco Omizzolo, sociologo e responsabile scientifico della società cooperativa sociale “In Migrazione”. Si occupa da anni di studiare i fenomeni mafiosi, il grave sfruttamento lavorativo e la tratta internazionale avendo come obiettivo quello di pubblicare articoli, saggi ma anche di agire le forme del cambiamento per superare tali fenomeni. E’ stato animatore dello sciopero di 4000 braccianti indiani in provincia di Latina contro padroni, caporali e padrini e delle occupazioni coi braccianti di varie aziende agricole.

Barikamà, la cooperativa sociale “resistente” (in lingua Bambarà, barikamà significa ‘resistente’) fondata da ragazzi africani che vivono a Roma, che hanno partecipato alle rivolte di Rosarno del 2010 contro il razzismo e lo sfruttamento dei braccianti agricoli.

Ore 20:00 Cena con gli ingredienti dei produttori del mercato EcoSolPop e con la pasta della società cooperativa agricola IRIS. Dalle 16:00 alle 22:00 sarà inoltre possibile ritirare la pasta e il riso di IRIS.

Ore 22:00 Concerto Dirty Cello at Scup Sportculturapopolare

EcoSolPop di maggio 2018: Alla favaccia vostra!

Festeggiamo l’ultimo mercato-non-mercato dell’anno con le fave fresche e i formaggi! Una giornata all’insegna della convivialità e del mangiar bene, per continuare a riflettere sui nostri consumi. EcoSolPop è la domenica ecologica, solidale e popolare: una domenica al mese per mettere in pratica e sperimentare economie fondate sulla solidarietà e sulle relazioni sociali, per avvicinare produttori, artigiani e consumatori, per ridurre la filiera agroalimentare nel rispetto del lavoro e dell’ambiente.
Ecco il programma:

Ore 10:00 Apertura del mercato con banchi di produttori a filiera corta, trasformatori e artigiani del riuso/riciclo

Ore 11:30 DIBATTITO: “Caporalato e agromafie: cosa abbiamo nel piatto?” ne discutiamo con Antonello Mangano, autore di ricerche, inchieste e saggi sui temi delle migrazioni e della lotta alla mafia e con i ragazzi di Barikamà, la cooperativa “resistente” fondata da ragazzi africani che vivono a Roma, che hanno partecipato alle rivolte di Rosarno del 2010 contro il razzismo e lo sfruttamento dei braccianti agricoli.

Ore 13:00 PRANZO a cura dell’ Hostaria Agli Scuppiatti

Ore 15:00 BARATT’AMO! Non sprecare, ma riutilizza e valorizza!
Promuovi l’economia circolare e il consumo critico a partire dallo scambio di oggetti usati. Scambia, recupera, ricicla, dona e condividi abiti, accessori, libri, giocattoli, oggetti e tanto altro.
Come funziona:
· Porta tutti i capi e accessori che vuoi, purché in buono stato e puliti (banditi pallini, buchi e capi lisi  )
· Indossa, prova e prendi quello che trovi, e ricorda che puoi venire anche senza portare nulla!

EcoSolPop // Pane, olio e fantasia

Questa volta il mercato-non-mercato lo dedichiamo all’olio d’oliva e al pane, il cuore della cucina mediterranea. Tra i banchi di questa edizione troverete produttori e produttrici di pane, bruschette e olio: dall’oliva coratina alla varietà itrana e ogliarola potrete assaggiarne in più varietà.