DeAndrèggae live concert & Ohxalá dj set (from Portugal)

DeAndrèggae live concert & Ohxalá dj set (from Portugal) 

A SCuP ci prepariamo ad affrontare al meglio la Pasqua con un grande Sabato sera composto da una cena, un concerto live e un dj set:

Ore 20:00 cena a cura dell’Hostaria Agli Scuppiatti

Ore 21:00 DeAndrèggae Live Concert at SCuP!

Ore 23:00 Ohxalá Ethnobeat Dj Set dal Portogallo (unica data a Roma)

 

DeAndrèggae

L’idea dei DeAndrèggae nasce dalla passione per le canzoni di Fabrizio De Andrè e per le vibrazioni del reggae, in particolare nella declinazione britannica del dub.

Un gioco di parole, una contaminazione verbale dadaista, si è trasformato in una contaminazione di elementi musicali provenienti da due mondi diversi, anche se forse meno diversi di quanto si possa immaginare. La poetica e la vicinanza alle minoranze, gli ultimi, i ribelli, gli emarginati accomuna infatti Faber a grandi figure del dub più impegnato.

Il progetto si è quindi sviluppato alla ricerca di un modo originale di reinterpretare brani noti e meno noti del cantautore. Dal confronto tra i musicisti e dal confronto tra la poesia del cantautore genovese ed i ritmi cadenzati giamaicani è scaturito un minimo comune denominatore forse inaspettato: l’irriverenza. Un’irriverenza verso gli steccati e le rigidità di genere. DeAndrèggae non è infatti né un progetto puramente reggae né una tribute band di De André ma essendo scaturito da profondo rispetto e amore verso i due elementi originali non avrebbe scontentato lo spirito anarchico del cantautore.

Il gruppo e’ composto da: Terry Gisi (voce), Sandro Podda (voce, chitarra ed elettronica), Giulio Sardi (tastiere), Federico Carra (basso ed elettronica), Maurizio Catania (batteria ed elettronica).

 

Ohxalá

Atterra a Roma direttamente dal Portogallo la coppia di Dj Maria Isaura e Luis Ohxalá.

Il focus della loro ricerca musicale affonda nella tradizione afro, portoghese e brasiliana, con un mix tra folklore e musica elettronica, in cui registrazioni sul campo si fondono con il suono dell’ethnobeat contemporanea.

Il sito web ufficiale Ohxalá

Cabaret di Primavera

Cabaret di Primavera

Vi aspettiamo sabato 12 maggio per il terzo incontro di quest’anno con il cabaret di Stazione Circo Scup.

📣📣📣Ma attenzione📣📣📣

Sara’ una serata speciale perche’ si festeggiano i 6 anni di Scup!!! 🎆🎇🎉🎊🎁🎐🎋

Tanti artisti, acrobati, giocolieri e attori si passeranno il testimone sul palco del padiglione B, magistralmente accompagnati dai nostri presentatori Nicola Macchiarlo e Genea Manenti!
A deliziare i vostri occhi la splendida scenografia della nuvola girovaga Alessia Muntoni.

Cabaret di Primavera, non mancate, ore 21:00 a Scup!
Entrata libera, uscita a cappello!

Cena dalle 20:00 a cura dell’Hostaria agli Scuppiatti

Al termine del cabaretre dj set di Willy The Punk and Bad-Ants (dj set squilibrato)!

Duo Bucolico live a Scup

Il Duo Bucolico, ovvero il cantautorato Illogico d’avanguardia composto da Antonio Ramberti e Daniele Maggioli, vi aspetta sabato 5 maggio 2018 per esibirsi dal palco di Scup, mischiando cantautorato, cabaret e surrealismo irriverente.

DUO BUCOLICO
Antonio Ramberti e Daniele Maggioli sono due cantautori romagnoli. Si incontrano nell’inverno del 2003. Scrivono da subito canzoni ironiche e satiriche a quattro mani. Il Duo Bucolico nasce nel 2005 a una sagra di paese. Questa matrice popolare li identifica tuttora. Da allora battono il territorio nazionale con i loro scoppiettanti spettacoli. Dalle osterie ai teatri, dalle piazze di paese, ai club, ai festival di musica indipendente. Collaborano a diverse rassegne di musica d’autore, eventi letterari e laboratori di scrittura di canzoni.

L’esperienza musicale nei festival di strada spinge il Duo ad esplorare il linguaggio comico, l’improvvisazione e la velocità tipiche dei clown. I loro spettacoli sono strane farse musicali, al confine tra cantautorato, cabaret, recital e la canzone popolare comico-burlesca, caratterizzati da una continua interazione col pubblico. Sempre con una marcata vena di cinismo e di radicalità, il Duo crea canzoni grottesche e surreali avvalendosi di un linguaggio deformante, dal retrogusto dadaista, capovolgendo così il mondo per svelarne i lati più scomodi e bizzarri.

Nel 2008 debuttano con il loro primo disco, CANTAUTORATO ILLOGICO, seguito nel 2009 da COLLONNELLO MUSTAFA’. Dal 2011 allargano l’organico fondando la BANDA BUCOLICA, sorta di piccola orchestra ebbra e surreale, alternando concerti in duo e in gruppo. Nello stesso anno esce il loro terzo disco, BUCOLICESIMO. Nel 2012 pubblicano un nuovo lavoro, LA BEBA. I tour del Duo Bucolico intensificano in tutte le regioni d’Italia. Nella primavera del 2014 esce il loro quinto disco, FURIA LUDICA, interamente prodotto da Cinedelic Records. Dopo un lungo tour di concerti in tutta la penisola esce nella primavera del 2016 COSMICOMIO, il loro sesto disco, coprodotto da Cinedelic Records e La Fabbrica Etichetta Indipendente.

Dalle 20 sarà possibile cenare e degustare le prelibatezze preparate dall’Hostaria agli Scuppiatti

Duo Absynthe in Concerto “La Vie en Folk dans la Capitale”

Terzo appuntamento della rassegna internazionale di VICOLI FOLK – Eventi a Roma “La Vie en Folk dans la Capital”.

Avremo l’onore di ospitare nella nostra ricca programmazione uno dei gruppi più conosciuti, apprezzati e danzati d’Europa: il Duo Absynthe.

Come sempre il concerto a ballo sarà aperto da una formazione di casa nostra e questa volta toccherà all’Ensemble Invisibile Trio e come sempre ad accogliere questo grande momento di musica e danza saranno gli ormai consueti ed ampi locali delloScup Sportculturapopolare.

L’evento partirà dal pomeriggio con due stage di danza (programma completo a breve) e al termine del concerto, già carichi di danze, ci sposteremo all’aria aperta per continuare a danzare klandestianamente secondo la migliore tradizione.

Quindi segnate la data 17 Febbraio 2018 concerto a ballo con il Duo Absynthe e a seguire ballata notturna in piazza

Dear Max: Jazz 4tet Conti Figliola Florio Sciommeri

DEAR MAX – Caro Massimo Urbani

Nuovo appuntamento con le sessions jazz a Scup.
Si tratta di una dedica, più che un tributo, alla genialità di Massimo Urbani, sassofonista e indimenticabile interprete del jazz in Italia.
Scomparso il 24 giugno del 1993, Massimo Urbani ha lasciato in eredità la sua passione per la musica, ed è rimasto fonte di ispirazione per tanti colleghi e musicisti per la sua sensibilità e capacità interpretativa al sax.
In questo ciclo di appuntamenti che si avvalgono della collaborazione conGianluca Figliola, abbiamo pensato avesse senso, per l’approccio che seguiamo, riferirsi a Massimo e dedicargli questa session.

h 22 – Jazz 4tet

Carlo Conti – sax
Gianluca Figliola – chitarra
Vincenzo Florio – contrabbasso
Armando Sciommeri – batteria

Special guest: Tony Formichella (sax tenore)

Dalle h 20 si può cenare all’ Hostaria Agli Scuppiatti.
Per il concerto, indichiamo un contributo all’ingresso di 5 euro, ma non saranno limite per nessuno per entrare.

Qua trovate una playlist con alcuni brani dei musicisti di questa session:

Los3Saltos “Risacca” – cena+sorprese live

Direttamente dal Quadraro: Los3Saltos!!

Qualche mese fa abbiamo partecipato con entusiasmo al crowdfunding per la realizzazione di “Risacca”, l’ultimo disco dei Los3Saltos, registrato nei Renoize Project Studios e in collaborazione con Goodfellas Records, in uscita proprio in questo mese.

Los3saltos nascono a Roma nel Dicembre del 2010 combinando murga, cumbia, folk italiano, reggae e ritmi latinoamericani. La Murga Porteña è un’espressione del carnevale argentino di Buenos Aires caratterizata da percussioni, ballo e canzoni di critica-satirica. I loro testi trattano per la maggior parte di temi sociali miscelati con la constante presenza della Murga, storie che hanno come filo conduttore un messaggio sociale e politico, essendo il gruppo una costola della murga Los Adoquines de Spartaco, quindi del noto centro sociale del Quadraro, Spartaco.

Si tratta quindi di una produzione culturale strettamente legata al territorio in cui nasce, e alle realtà autogestite che negli anni hanno reso possibile la maturazione di questa band.

A Scup probabilmente c’erano anche quando dopo lo sgombero di via Nola, ci siamo ritrovati qua a via della Stazione Tuscolana, dove tornano quando possono ad animare carnevali, strade e piazze con la murga degli Los Adoquines de Spartaco, o a girare video come quello di uno dei brani di ‘Risacca’:

Questa è l’occasione per festeggiarli

Appuntamento quindi dalle h 19

h 20: Cena con menù a cura dell’Hostaria agli Scuppiatti
h 22: sorprese live con i Los3Saltos