Sport e Cultura Popolare

S.Cu.P.! è l'acronimo di Sport e cultura popolare: un centro polifunzionale autogestito di welfare comunitario per il territorio che dal 2012 mette quotidianamente in campo una risposta alla crisi economica, sociale e culturale che stiamo vivendo.

Il community welfare – che interpretiamo come ben-essere comune – si struttura in una serie di pratiche volte a connettere innovazione culturale, necessità sociali e territorio in una gestione diretta da parte dei cittadini.

Gli effetti della crisi sono molteplici: da una parte stiamo assistendo all'impoverimento materiale della società, con numerosi professionisti tagliati fuori dal mercato del lavoro, e livelli di disoccupazione e sottoccupazione crescenti: dall'altro, le misure d'austerity adottate nel corso degli anni hanno comportato un taglio massiccio agli strumenti di welfare.

In tutto questo, il panorama culturale romano è stato profondamente svuotato sia dai tagli al settore pubblico che dalle speculazioni private, e negli ultimi anni abbiamo assistito alla chiusura di cinema, teatri, feste rionali, e in generale degli spazi di aggregazione giovanile e non. Quello che è rimasto è spesso inaccessibile alla maggioranza della popolazione per via di prezzi non più commisurati alle reale capacità di acquisto delle persone.

Queste dinamiche sono andate a intaccare il tessuto urbano, che appare danneggiato e spogliato di progetti ed energie, con un crescente numero di edifici abbandonati che creano dei veri e propri vuoti, con annessi degrado e marginalità sociale.

Scup si propone di rispondere a questi fenomeni su tutti i livelli.

Il progetto di community welfare rappresenta una risposta concreta ai bisogni dei cittadini attraverso la partecipazione attiva dei cittadini stessi, che nel prendersi cura in prima persona del territorio che abitano e vivono e nel trovare forme innovative e mutualistiche del vivere comne si fanno comunità.

E una comunità per noi, nella misura in cui si sviluppa come una rete di mutualismo e solidarietà, non può che rifiutare ogni forma di violenza, sopruso, sfruttamento e prevaricazione: antirazzismo, antifascismo e antisessismo sono i principi del vivere comunitario.

Funzioniamo in modo orizzontale, cioè attraverso una sistema di assemblee, aperte e pubbliche, a cui possono partecipare tutti e tutte coloro che condividono i nostri principi.

L'assemblea di gestione, luogo di decisione e condivisione di tutto ciò che succede a Scup, si svolge ogni lunedì alle ore 20.

exsta
News & Eventi
  • Scup riapre e festeggia una vittoria per il quartiere!

    Il 6 ottobre Scup, Sport e Cultura Popolare, riapre i battenti con una giornata di attività e incontri, e vi invita a festeggiare insieme la sua ultima vittoria: la bonifica del tetto in amianto che ricopriva i capannoni di via della Stazione Tuscolana. È una vittoria che parte da lontano: quando siamo entrati negli spazi […]

  • Comunicato urgente di Lucha y Siesta del 29 agosto 2019

    Lucha y Siesta: Comune, Atac e liquidatrici chiedono sgombero immediato Comune, Atac e Tribunale hanno deciso: la Casa delle donne Lucha y Siesta va chiusa tra pochi giorni. La gravissima decisione ci è stata comunicata ieri con una lettera che annuncia l’interruzione delle utenze per il 15 settembre e l’immediato sgombero dello stabile. È così che […]

  • Lavoriamo per fare comunità

    da ComuneInfoIn quest’estate lugubre di decreti sicurezza e crisi di governo, Scup va controcorrente, e una volta tanto non piange ma festeggia: dopo quattro occupazioni e due sgomberi, il progetto di Sport e Cultura Popolare nato a via Nola 5 ha finalmente trovato un riconoscimento formale, ottenendo il comodato d’uso gratuito dello stabile di proprietà […]

  • Tevere da bere: una risposta pericolosa alla crisi idrica

    Condividiamo l’iniziativa di ieri del Coordinamento Romano Acqua Pubblica e invitiamo a leggere la lettera aperta “Tevere da bere: una risposta pericolosa alla crisi idrica. Davvero Acea, Comune e Regione sono tutti d’accordo?” Il video “#Acea, il Tevere non ce lo beviamo!” La galleria fotografica “Il Tevere non ce lo beviamo!” lettera aperta Tevere da […]

  • Appello per un’alternativa al Mc Donald a Caracalla

    SCuP Sport e Cultura Popolare aderisce all’appello “Un’alternativa al Mc Donald a Caracalla” e invita le varie realta’ sociali e associative, le persone singole e chi vorrà a condividere l’appello e ad aderire inviando un’email alla casella di posta elettronica ressroma@gmail.comRiportiamo l’appello di Ress RomaFERMATE QUESTO SCEMPIO CULTURALE, CI PUO’ ESSERE UN’ALTERNATIVA AL MC DRIVE […]