Blog

Lucha non si spegne: presidio permanente e assemblea pubblica Da martedì 25 febbraio è previsto il definitivo distacco delle utenze della Casa delle Donne Lucha y Siesta. Noi però continueremo a fare luce: invitiamo tutta la nostra comunità ad un presidio permanente durante la giornata e a una grande assemblea pubblica alle ore 17 perché Lucha y Siesta non ha nessuna intenzione di fermarsi, né tanto meno di spegnersi! Il Presidio Permanente inizia alle: Il nostro comunicato (di Lucha y Siesta) Il 25 febbraio è previsto il definitivo distacco delle utenze, ed è solo l'ultimo colpo inferto di una lunga serie. Da dicembre a oggi tutte le donne che animano la casa di via Lucio Sestio, sia le ospiti ...
Leggi Tutto
Carnevale di Quartiere - Il Treno dei Desideri Anche quest’anno vogliamo portare la nostra voglia di festa e di vita per le strade del quartiere. Sarà una festa colorata alla quale siete tutti e tutte invitati/e! Dunque BENVENUTO CARNEVALE! Col tuo Spirito Allegro aiutaci a creare una città per il Bene Comune delle persone che la vivono! Con la Grinta e l’Entusiasmo che ti caratterizza caccia via le Speculazioni Vecchie e Nuove!! Si parteeeeee!!! DOMENICA 23 FEBBRAIO PROGRAMMA: ---ore 12:00 a Villa Fiorelli--- SUONATA DI ANTICIPAZIONE con la banda SAMBA PRECARIO e il gruppo di Capoeira Quilombo Urbano- Carcarà ---ore 13:30 a Scup--- PRANZO SOCIALE di autofinanziamento ---ore 15:00 davanti a Scup--- APPUNTAMENTO PER LA PARATA ! Invitiamo tutt* a partecipare in maschera. Il tema generale è la Città e i Desideri, ma il Carnevale accoglierà con calore tutte le presenze, anche le più bizzarre!! (Premio per la maschera più originale! 🙂 Percorso: Via della Stazione Tuscolana 82 – →piazza Ragusa → via Enna → via Montepulciano → via della Stazione Tuscolana 82 ---ore 17:30 a Scup--- ARRIVO E RISTORO CONVIVIALE MERENDA OFFERTA DALLA PIZZERIA Prima la Materia di Via Cesare Baronio, 24. SPETTACOLO PER BAMBINI E BAMBINE QUESTO CARNEVALE ...
Leggi Tutto
Le Case delle donne non si toccano! Le Case delle donne siamo tutte! Campidoglio piazza aperta martedì 18 febbraio dalle ore 16 Perché torniamo in piazza: Perché la Casa Internazionale delle donne rischia ogni giorno lo sfratto. Da agosto 2018 il Comune di Roma ha revocato la convenzione ma le associazioni della Casa continuano a svolgere i servizi per tutte le donne, senza riconoscimento del loro valore sociale, senza alcun finanziamento da parte del Comune. Si cancellerebbe un luogo storico e simbolico del femminismo romano, patrimonio della storia dei diritti e delle libertà delle donne ma anche di tutta la città. Perché per Lucha y Siesta il 20 febbraio è previsto il distacco delle utenze, per volere di Atac spa con il sostegno del Comune, nella procedura di concordato per evitare il fallimento della municipalizzata più indebitata d‘Italia, nonostante la Regione Lazio abbia avviato le procedure per partecipare all’asta e acquistare l’immobile. Si vuole chiudere così un presidio sociale e politico contro la violenza e un luogo prezioso con 14 stanze per l'accoglienza, in una città drammaticamente carente di posti in case rifugio e ben al di sotto degli standard previsti nella Convenzione di Istanbul. Lucha y Siesta e ...
Leggi Tutto
Atto terzo: Grande come una città, Aa. Vv. (Edizioni Alegre) Continuiamo a ragionare sulla città e lo facciamo partendo da noi, dal rischio a cui il nostro spazio sociale e culturale è nuovamente sottoposto. Presentiamo il terzo libro della rassegna "Grande come una città Aa. Vv. (Edizioni Alegre) a cura di Christian Raimo, con Prefazione di Alessandro Portelli. La presentazione di questo libro chiude questo primo ciclo di incontri a cui seguiranno altri che sono in cantiere. Quindi l'invito è venire a seguire questa presentazione di cui speriamo a breve di riportare i podcast. E di inviarci vostre suggestioni e suggerimenti alla nostra email scupsportculturapopolare@gmail.com o compilando il nostro form presente alla pagina contatti Venerdì 7 febbraio 2020 alle ore 18:30 Intervengono: Christian Raimo (scrittore, giornalista e assessore alla cultura del 3 Municipio) Luca Blasi (attivista del 3 municipio, Csa Astra) Carlo Infante (Urban Experience) Rossella Marchini (architetto) & le attiviste e gli attivisti di Grande come una città Modera: Marco Petruccioli Un libro che racconta – con la voce dei molti che l’hanno inventato, sostenuto, elaborato – un movimento politico inedito, plurale e in continua trasformazione. Un movimento nato in una periferia di una città sempre più in ...
Leggi Tutto
Atto secondo: “Povera Roma. Sguardi, carezze e graffi. Aa.Vv.( Left edizioni) Apriamo il nuovo anno con la presentazione del secondo libro della rassegna, libro a cui teniamo molto. Continuiamo a ragionare sulla città e lo facciamo partendo da noi, dal rischio a cui il nostro spazio sociale e culturale è nuovamente sottoposto. Dopo 4 sgomberi e 3 occupazioni pensavamo di poter avere un po' di pace. E invece su Scup sta per abbattersi la scure della speculazione edilizia e della privatizzazione. Per l'ennesima volta il potere economico estende le mani sulla città, complice una politica assente che preferisce vendere pezzi di città quando dovrebbe elaborare strategie e immaginare soluzioni per uscire dalla profonda crisi che stiamo attraversando. Via della Stazione Tuscolana, dove ha sede Scup, è al centro di un progetto di "rigenerazione urbana" che non tiene conto delle necessità e dei bisogni di chi vive la città. In un territorio privo si servizi sanitari, di centri aggregativi, con i suoi spazi verdi lasciati ad appassire, si prevede la costruzione di palazzi, l'apertura di spazi commerciali. Eppure "tra le macerie ereditate e le rovine procurate, c'è una moltitudine di antieroi che si batte e si sbatte in ogni angolo della ...
Leggi Tutto
Riflessione su Roma in tre atti Una "riflessione su Roma in 3 atti" l'abbiamo voluta chiamare. Perché tre sono i libri che presenteremo e che indagano diversi aspetti di una città che percepiamo "allo sbando", profondamente in crisi, sulla quale soffiano i venti della deriva razzista, reazionaria e populista, una città senza orizzonti futuri visibili a un primo sguardo. Eppure tante, tantissime, sono le esperienze politiche, sociali e culturali che nel corso degli anni hanno saputo riscrivere lo spazio urbano, che hanno sottratto al degrado dell'abbandono molti spazi, che hanno saputo riconnettere il tessuto sociale con pratiche di mutualismo e solidarietà, che producono cultura. Esiste ancora un cuore pulsante di questa metropoli in asfissia. Una costellazione che illumina quartieri e territori dal centro alla periferia, che ha permesso alla città, nonostante la morsa della speculazione e della criminalità organizzata, di continuare a vivere. A partire dal contributo letterario, di pensiero e di esperienza, dei tre libri che caratterizzeranno il breve ciclo di presentazioni, vogliamo riprendere un ragionamento più ampio e complessivo che non ci permetta solo di resistere ma anche di immaginare quegli orizzonti futuri che ci stanno negando, perché, prendendo a prestito una frase di Wu Ming, " ci ...
Leggi Tutto
Loading...