Cultura

Che cosa significa, oggi, "cultura"?

Per noi di Scup, non è tanto in questione di trovarne la giusta definizione, quanto piuttosto di praticare cultura, di dare vita e corpo a queste 7 lettere, attraverso un serie di attività e proposte. Ciò passa per una continua e incessante capacità di aprirsi alle energie del territorio e stimolare la partecipazione. Ai singoli che vogliono mettere in campo le proprie idee e competenze Scup offre la possibilità di attivare la propria proposta; alle reti territoriali uno spazio di confronto, di cooperazione e interazione; ai cittadini la possibilità di usufruire di servizi in no spazio che non li assimila al ruolo di utenti o frequentatori, ma grazie anche alle attività che compongono la sua proposta, di informarli e coinvolgerli fino a renderli partecipi della vita culturale e sociale di Scup e protagonisti della trasformazione del territorio.

Le attività culturali si articolano in Concerti, rassegne cinematografiche, presentazioni di libri, dibattiti, rappresentazioni e corsi teatrali, rassegne culturali, feste della tradizione popolare romana, laboratori di formazione sul cibo, scambi di competenze in un laboratorio artigianale.

E ancora: progetti didattici con istituti superiori del territorio e non solo (Liceo Russell e Liceo Benedetto da Norcia), promozione e organizzazione della Settimana della Scuola Pubblica del VII municipio (con la presidenza del VII municipio di Roma Capitale),  partecipazione e organizzazione di eventi di valorizzazione storica del territorio (passeggiate della memoria), attivazione del laboratorio di progettazione partecipata per il recupero dell'ex deposito Atac di piazza Ragusa, adesione alla campagna contro il gioco d'azzardo promossa da comitati e associazioni territoriali, adesione a percorsi di cittadinanza attiva come DecideRoma. 

Tutte queste attività inoltre si articolano e si raccolgono intorno a una Biblioteca e Mediateca, che offre un servizio di aula studio e dopo scuola.

Per partecipare, chiedere e proporre scrivi a scupcultura@gmail.com

 

Articoli & Eventi
  • Lavoriamo per fare comunità

    da ComuneInfoIn quest’estate lugubre di decreti sicurezza e crisi di governo, Scup va controcorrente, e una volta tanto non piange ma festeggia: dopo quattro occupazioni e due sgomberi, il progetto di Sport e Cultura Popolare nato a via Nola 5 ha finalmente trovato un riconoscimento formale, ottenendo il comodato d’uso gratuito dello stabile di proprietà […]

  • Pratiche culturali: festival autogestiti

    di Gaia Benzi, da CheFare Nonostante l’aria di calma apparentemente piatta, sorniona come quei gatti da calendario che affollano l’ombra dei Fori, Roma è da sempre fucina di esperimenti culturali meticci. Si muove lenta ma inesorabile, oscillando fra il trash nazional-popolare e un inspiegabile infighettimento da eredi pigri e disamorati, scialacquatori di passate glorie. In […]

  • Laboratorio permanente con Vladimir Olshansky

    A Scup da ottobre 2018 a Giugno 2019 ospitiamo un Laboratorio intensivo all’interno del quale gli studenti svilupperanno i princìpi, i metodi e le tecniche e la loro applicazione nei diversi generi della Commedia fisica e del Teatro Visuale. Il corso si rivolge ai professionisti del settore dello spettacolo dal vivo. Nello specifico si tratteranno […]

  • Report del Forum Partecipato Play!!! La civitas dello sport popolare

    ALT- Giornale Partecipato ha promosso un nuovo FORUM come base di discussione ed elaborazione dell’area tematica del suo numero invernale, domenica 2 dicembre a SCUP (Sport e Cultura Popolare), dentro una delle sue palestre ricavate da una delle vecchie celle frigorifere di quelli che erano i docks, i magazzini a ridosso della rete ferroviaria. Il […]

  • Oltre Scup, per una cura del territorio

    di Gaia Benzi, da CheFare Il sole sta tramontando e tinge di ocra le palazzine color mattone. Batte sulle finestre degli ultimi piani e illumina i fiori che iniziano a sbocciare nei balconi, disposti in vasi ordinati accanto agli stendini. Il cielo è terso e azzurro, così azzurro da sembrare più grande del solito. “Che […]